Basettino (Panurus biarmicus) cm 15. Molto locale, č tutta­via numeroso nei larghi canneti in cui vive, lungo i fiumi, i laghi e le paludi. Č marroncino e si distingue per la « lunga coda. Il maschio ha « mustacchi » neri e copritrici caudali inferiori nere. Questi segni distintivi sono assenti nella femmina e nei giovani. Č molto attivo, e si arrampica in mezzo alle canne con movimenti saltellanti. Il volo, ge­neralmente basso sopra le canne, č debole, con frequente battito d'ali e caratteristici movimenti della coda. Al di fuori del periodo della riproduzione, lo s’incontra quasi esclusi­vamente in stormi. La voce č un duro « tink-tink », come di pietre battute insieme. Il canto č cinguettante.

Pendolino (Remiz pendulinus) cm 11. Abbastanza comune nei cespugli, sugli argini e nei boschetti. Distribuito spora­dicamente, estende il suo habitat verso nord-ovest. I gio­vani, di colore grigiastro, sono privi della caratteristica mascherina nera, che adorna la livrea marrone degli adulti. . Si distinguono facilmente dai giovani Basettini per la coda assai piů corta. Le abitudini sono abbastanza simili a quelle delle Cince. La voce č un prolungato, dolce « zii-i ». Il canto, cinguettante ma quieto, si ode solo per un periodo di tempo molto breve. Costruisce un nido sospeso di forma ovoidale con un'entrata imbutiforme fra i cespugli, o a volte in mezzo alle canne.

Codibugnolo (Aegithalos caudatus) cm 14. Comune nel sotto­bosco di boschi, boschetti, in parchi e giardini. Sverna spesso insieme con altre Cince, dalle quali si riconosce per le piccole dimensioni, per la livrea bianca e nera e per la lunga coda. La sottospecie nordica Aegithalos caudatus caudatus ha il capo completamente bianco e vive in Scandinavia, nelle re­gioni baltiche, e nella Russia occidentale. La sottospecie meridionale Aegithalos caudatus rosaceus ha un largo soprac­ciglio nero. Nell'Europa centrale s’incontrano specie inter­medie. Assomiglia alle altre Cince come abitudini, ma rara­mente si ciba alle « mangiatoie ». Il nido a forma d’uovo, coperto di licheni č costruito o tra i cespugli o sulle biforca­zioni dei rami. La voce č un trillante « zimp » in rapida suc­cessione e un sottile « zii-zii-zii-zii ». II canto, molto raro, č una mescolanza di note.

 

 

Home      www.naturaearte.altervista.org