Cardinale rosso (Cardinalis cardinalis)

Classificazione Ordine Passeriformi, famiglia Fringillidi.

Caratteristiche Lungo cm 18-22. Presenta una lunga cresta sul capo e un becco corto e conico con il quale rompe i semi e le granaglie. Il piumaggio è completamente di color scarlatto, tranne la gola e la base del becco che sono nere. La femmina, anch'essa dotata di cresta, è tuttavia molto meno appariscente del maschio: le parti superiori sono di color bruno e quelle inferiori di color giallo chiaro. D'inverno anche il maschio assume l'abito proprio della femmina e dei giovani.

Ambiente Zone aperte e coltivate con alberi e cespugli, parchi.

Diffusione America settentrionale (regioni centrorientali) e isole Hawaii dove è stato introdotto dall'uomo. Vita e abitudini, sono una specie in espansione e negli ultimi anni ha conquistato nuovi territori a nord. Il nido è costruito nei cespugli o sugli alberi di piccole dimensioni e consiste in una piccola coppa intessuta con vegetali. Sono deposte di solito 3 o 4 uova (da 3 a 6) covate per 12 giorni forse da entrambi i sessi. I nidiacei lasciano il nido all'età di 14 giorni circa. Sono allevate ogni anno 2 o perfino 3 covate. Si nutre per gran parte di sostanze vegetali (bacche e semi) secondariamente, d’insetti e altri invertebrati. Entrambi gli adulti collaborano alla cura della prole, come avviene nelle specie simili.

 Home esotici

www.naturaearte.altervista.org