Colubro leopardiano (Elaphe situla)

CARATTERISTICHE :

 Lunghezza variabile da 70 a 90 cm. Testa abbastanza distinta dal resto del corpo.

    Di regola 27 file di squame dorsali, 8 (raramente 7 o 9) placche supralabiali, 1 placca preoculare, preorbitale inferiore assente.

    Colorazione di fondo delle parti superiori, bruno-ocra o bruno-grigio, con sfumature rosa-turchese; sulla nuca è spesso presente una barra scura a forma di birillo, una barra scura unisce la commessura della bocca agli occhi e questi tra loro. La linea mediana del dorso è interessata da una serie di macchie vagamente circolari, di colore rosso cupo, orlate di nero, a volte modificate in due fasce longitudinali e parallele tra loro (varietà lineata).

HABITAT :

    Località assolate : muretti a secco, prati, radure, rovine e zone alluvionali.

    Dal livello del mare sino a 1600 mt. in Grecia e non oltre i 600 mt. in Italia.

ETOLOGIA :

    Specie diurna ; agile e vivace, veloce e all’occorrenza abile nuotatrice. Caccia spesso al limite dell’ombra.

ALIMENTAZIONE :

    Piccoli roditori come topi, arvicole e a volte lucertole. I giovani prediligono un’alimentazione a base di insetti e ortotteri.

RIPRODUZIONE :

    Specie ovipara, accoppiamento preceduto da un lungo corteggiamento, deposizione di sole 3-5 uova, che schiudono in agosto-settembre.

PARTICOLARITA’ :

    E’ sicuramente il più bel serpente europeo e tra i più belli del genere Elaphe.

    Specie protetta dalla Convenzione di Berna e da varie leggi a livello locale, sia in Italia che all’estero.

AREA DI DISTRIBUZIONE :

Grecia compresa l’isola di Creta e le isole Cicladi, Crimea e Turchia occidentale, Malta, Paesi Balcanici occidentali ed Italia del Sud, Sicilia compresa.

Rettili

www.naturaearte.altervista.org