Merlo acquaiolo (Cinclus cinclus)  cm 18. Abbastanza fre­quente lungo rapidi ruscelli di montagna e a volte, in inverno, lungo le spiagge. Ha coda corta leggermente rivolta all’insù e petto adorno di una larga macchia bianca. Quando sta posato, in genere sulle rocce, si dondola sulle zampe. Nuota molto affondato nell'acqua, Il volo è basso e teso; la voce è un breve «zirb». Il canto, che è possibile udire anche d'inverno, assomiglia a quello dello Scricciolo con note più stridenti. Gli esemplari europei non hanno le parti infe­riori color nocciola.

 

 

Home      www.naturaearte.altervista.org