Monachella (Oenanthe ispanica) cm 15. Molto comune in habitat rocciosi o sabbiosi, ha con qualsiasi livrea più bianco sulla coda del Culbianco, I maschi sono dimorfici, una forma a gola chiara e una a gola nera. La forma a gola nera si distingue dalla Monachella dorsonero per il color camoscio (e non nero) del dorso e dalla Monachella del deserto sia per questo sia per l'estensione del bianco lungo i bordi della coda. Le femmine si riconoscono da quelle del Culbianco per le copritrici auricolari più scure e il dorso più chiaro in contrasto con le ali più scure. La femmina della sottospecie dell'Europa sudorientale ha il dorso color terra ed è praticamente impossibile riconoscerla dalla femmina della Monachella dorso-nero, La voce e un aspro « tack », seguito da un fischio. Il canto, emesso stando posata o durante un breve volo, è molto simile a quello del Culbianco, ma è più frequente più sonoro e acuto. A volte imita il canto di altre specie.

 

 

Home      www.naturaearte.altervista.org